Sei sicuro che il tempo scarseggia sempre? In molti al mondo non la pensano così!

Il così detto “Tempo ciclico”, può costituire valida alternativa alla programmazione lineare?

Se il latino, lineare attivo, ed il latino multiattivo pensano di gestire il tempo nel modo migliore possibile, in alcune culture orientali, l’adattamento dell’uomo al tempo è visto come un’alternativa di programmazione valida.

In queste culture orientali, il tempo nella programmazione, non viene considerato né come lineare né correlato all’evento, ma come ciclico. Ogni giorno il sole sorge e tramonta e così la luna, le stagioni si susseguono, i corpi celesti ruotano intorno a noi, le persone invecchiano e muoiono, ma i loro figli ricostituiscono il processo. Questo ciclo va avanti da più di 100.000 anni.

In Oriente, il tempo è una merce abbondante nel corso degli eventi!

Sembra sempre che ci sia un’offerta illimitata nel dopo ora. Il concetto si ritrova anche nella visione del “pensiero quantistico” relativa al tempo e alla realtà mutevole: ogni cambiamento genera possibili cambiamenti che prima non erano nè possibili nè immaginabili. Ed infatti, questa parte è inclusa nel programma di lezioni webinar sul pensiero quantistico.

Come dicono in Oriente, quando Dio ha fatto il tempo, ha fatto molto.

Non sorprende quindi che le decisioni aziendali siano programmate in modo diverso da quello che succede in Occidente. La cosa non è di poco conto, considerando i risvolti pratici e la percezione legata alla relazione personale che fa parte di quella professionale. Gli occidentali si aspettano, come fanno loro, che un asiatico prenda una decisione rapida o consideri un accordo attuale con misurazioni attuali, indipendentemente da ciò che è accaduto in passato.

Gli asiatici…  Sorgente: IL TEMPO CICLICO ED IL COACHING: 3 ed ultima puntata