Al riguardo del mio logo, ho il piacere di ospitare nel mio blog Emanuela Gobbo, astrologa professionista, una persona profonda e che fa del divenire personale, suo e degli altri. una motivo di vita. Una professionista che fa la differenza nella qualità della vita di chiunque incontra. Leggete con attenzione e passeremo assieme momenti piacevoli superando le frontiere di un processo di coaching sterile perché non sia solo fine a sè stesso.

Come in alto così in basso, ci sono forze che agiscono, a prescindere dal fatto che si conoscano

Oggi sappiamo che lʼuomo, come corpo, è composto da quattro elementi: Carbonio, Idrogeno, Ossigeno e Azoto.

Gli antichi non potevano saperlo, ma avevano individuato quattro principi: Terra, Acqua, Aria e Fuoco, che nel logo sono raffigurati dai quattro colori.

E, come la testa domina sui quattro arti, così lo Spirito domina sui quattro Elementi.

Ed ecco che il Pentalfa rappresenta lʼUomo che agisce e si realizza nella Materia, ma la cui Essenza è nel mondo dello Spirito. Un percorso possibile per arrivare alla propria essenza, sono i corsi R.e.A.l Coaching e Coach4You: clicca qui

Ma come agisce lʼUomo nel mondo della materia, senza dimenticare la sua Origine? Attraverso quelle che sono chiamate le Cause Seconde e che possono essere rappresentate anche nei Pianeti.

Ogni Elemento che vediamo nei quattro colori del Pentalfa esprime delle qualità: la Terra il Secca e il Freddo, lʼAcqua il Freddo e lʼUmido, lʼAria lʼUmido e il Caldo, il Fuoco il Caldo e il Secco.

Per poter usare una forza, però, è necessario conoscerla. Una forza, un Pianeta, è. Agisce sia che ne siamo consapevoli, sia che lo ignoriamo. La consapevolezza, però, ci aiuta a dirigere questa forza. I conflitti nascono quando tendiamo di andare contro una forza che, semplicemente, è. La consapevolezza e il processo guidati con metodologie di Coaching e Ipnotiche, potenzia il cammino per velocità e sedimentazione dei risultati.

Al centro del corpo dellʼUomo rappresentato nel Pentalfa vediamo i simboli dei due Luminari, il Sole e la Luna. Distribuite nella circonferenza: Marte, Venere, Giove, Mercurio e Saturno.

Andiamoli a conoscere per consapevolizzare la loro energia e qualità da utilizzare quotidianamente ed in modo pratico. Leggi tutto

Mi è stato chiesto se logo della mia attività ha un significato.

Ed ecco una foto che lo spiega. Mi è stato anche chiesto: ma cosa centra con il business e il coaching? 🤑

Mah. prova a pensare che i più grandi personaggi di una volta utilizzavano alcune tecniche, a volte segrete, per essere superiori alla consapevolezza media delle persone e vivere una vita speciale e soddisfacente!

Forse meglio di… “ce la puoi fare”? 🤔

Conoscere queste pratiche è possibile. I corsi R.e.A.l. Coaching Milano e Coach 4You integrano conoscenze moderne ed antiche per un potenziamento delle qualità personale in tutti i settori della vita. Per saperne di più. clicca qui

#elementinaturali #centratura #leadership #energia #business #miglioramentopersonale #pentalfa #esedipendessedate?

A presto anime eternaute!

Blended è un termine molto utilizzato nella formazione. Unito a “coaching” può dare un significato più flessibile e diversificazioni notevoli

Il termine “Blended” più che al Coaching, si affianca nell’immaginario collettivo a quello di “formazione”.

“Formazione Blended” per me è stata una genialata linguistica per veicolare modalità di formazione, magari ostiche, forse innovative e che, pur dando risultati eccellenti, non erano accolte benevolmente dai “classici puristi della formazione”. Spero vivamente che, in una realtà di business come quella italiana nella quale il processo di Coaching non ha ancora il successo che merita, affiancare il termine “blended” possa avere lo stesso effetto trainante ottenuto con “formazione”.
Ultimamente la sensazione è che ci siano più scuole di Coaching di quanti sappiano cos’è il Coaching, ma torniamo al topic dell’articolo.
Ma quali sono le differenze? Nel processo di coaching puro, il professionista non può scostarsi dal suo ruolo e quindi, sia il formare, sia il fare consulenza non sono considerabili. Questa posizione risulta alla fine molto rigida e nella realtà aziendale e con professionisti e in Life Coaching pure, ci si trova molte volte alle strette. Informare a priori il nostro committente di un intervento Blended Coaching, ci permette di rispondere in modo più sereno alle richieste e alle esigenze emerse nella parte di analisi del contesto.
Questo permetterebbe di aprire delle possibilità ulteriori e potenzianti in diversi settori.

BLENDED COACHING E FORMAZIONE. Sempre più i formatori si accorgono che le competenze del coach rendono più Leggi tutto

La “cassetta degli attrezzi” di un Coach

 

Cassetta attrezzi

ABSTRACT

Sapere dove andare è già un buon punto di partenza, sapere cosa portare con sé significa essere vicini al successo!

Ognuno di noi Coach porta con sé un bagaglio di competenze e conoscenze che mette a disposizione dei propri clienti perché arrivino là dove sentono di arrivare, e oltre. La concretezza, l’efficienza, la velocità e la chiarezza del processo di Coaching necessitano di una road map ben definita e di tool che siano di riferimento nella creatività personale.

Un’opera non da poco, quella che si prefigge questa rubrica (edita in CoachMag il Magazine del Coach): raccogliere gli strumenti più significativi e i riferimenti alla formazione adeguata, da inserire nel proprio bagaglio, nella mitica “cassetta degli attrezzi del Coach”. 

E allora possiamo partire con il nostro coachee, portando nel suo centro la sua vita, per dove lo può portare, e anche oltre.

L’intento è decisamente impegnativo ed ambizioso: fornire quanti più “tool” possibili per l’operatività della nostra professione e spunti di riflessione per formazioni performanti e concrete. Considerando che oggi nel procedimento classico in qualsiasi tipo di coaching vengono inglobate  tecniche non prettamente storiche, l’opera è di non poco conto, stupendamente ardua, potenziante ed emozionante . Grazie da adesso del tempo che ti dedicherai, ne rimarrai soddisfatto e, anche se non sei un coach, potresti avere la risposta a molte tue domande.

Alcune delle situazioni che incontra un coach con il suo cliente (Coachee), possono essere le seguenti: il cliente ha difficoltà a focalizzare l’obiettivo, deve cambiare direzione e non ce la fa, ha necessità di rimodulare il piano iniziale, è bloccato e non parte, inizia da zero e non sa dove andare, ha un’emozione che lo blocca, non startappa, non sa come veicolarsi in internet, ecc.

Se sei un coach vali per quello che riesci a far raggiungere al tuo Coachee: i suoi risultati.

Quindi, cosa fai? Cosa estrai dalla tua “magica cassetta degli attrezzi” per aiutare il tuo Coachee?

Leggi tutto

Sei sicuro che il tempo scarseggia sempre? In molti al mondo non la pensano così!

Il così detto “Tempo ciclico”, può costituire valida alternativa alla programmazione lineare?

Se il latino, lineare attivo, ed il latino multiattivo pensano di gestire il tempo nel modo migliore possibile, in alcune culture orientali, l’adattamento dell’uomo al tempo è visto come un’alternativa di programmazione valida.

In queste culture orientali, il tempo nella programmazione, non viene considerato né come lineare né correlato all’evento, ma come ciclico. Ogni giorno il sole sorge e tramonta e così la luna, le stagioni si susseguono, i corpi celesti ruotano intorno a noi, le persone invecchiano e muoiono, ma i loro figli ricostituiscono il processo. Questo ciclo va avanti da più di 100.000 anni.

In Oriente, il tempo è una merce abbondante nel corso degli eventi!

Sembra sempre che ci sia un’offerta illimitata nel dopo ora. Il concetto si ritrova anche nella visione del “pensiero quantistico” relativa al tempo e alla realtà mutevole: ogni cambiamento genera possibili cambiamenti che prima non erano nè possibili nè immaginabili. Ed infatti, questa parte è inclusa nel programma di lezioni webinar sul pensiero quantistico.

Come dicono in Oriente, quando Dio ha fatto il tempo, ha fatto molto.

Non sorprende quindi che le decisioni aziendali siano programmate in modo diverso da quello che succede in Occidente. La cosa non è di poco conto, considerando i risvolti pratici e la percezione legata alla relazione personale che fa parte di quella professionale. Gli occidentali si aspettano, come fanno loro, che un asiatico prenda una decisione rapida o consideri un accordo attuale con misurazioni attuali, indipendentemente da ciò che è accaduto in passato.

Gli asiatici…  Sorgente: IL TEMPO CICLICO ED IL COACHING: 3 ed ultima puntata

Password Reset
Please enter your e-mail address. You will receive a new password via e-mail.