Il mercato attuale in forte fermento può confondere nella scelta del Tuo Coach e poi nel valutare i Benefici dell’investimento.

A grandi linee, dal momento che il rapporto si basa su obiettivi, il fatto stesso di averli raggiunti, o essersi avvicinati, vuol dire aver speso bene i propri soldi. Tenete presente, per chi non lo sapesse, che il rapporto con il Coach è reciprocamente scindibile in qualsiasi momento e che un Coach serio vi aiuta: incontro dopo incontro si valutano i passi fatti, le mete intermedie raggiunte ed eventualmente si corregge il tiro in itinere. In poche parole avete sempre sotto controllo il ritorno che ottenete con la vostra spesa.  Aggiungo, sempre parlando di professionisti, che il vostro stesso consulente può farvi presente di non “fare per voi” o che qualcosa non è switchato nel rapporto che, ripeto, deve essere di piena e reciproca fiducia e sincerità. In poche parole se è vero che si può saltare l’asticella fino al terzo tentativo è poi una reciproca scelta provare o meno il quarto.

.

E se proprio siete partiti titubanti con il vostro coach, i primi due/tre incontri devono bastare a decidere se continuare il percorso.

.

Se parliamo di Business/Executive Coach entriamo in un argomento più vasto e complesso. Un poco come valutare il ritorno degli interventi formativi in azienda. E chi fa e riceve di formazione,  sa quello che voglio dire. Vale la regola sopra citata: se ottengo concreti miglioramenti e raggiungo gli obiettivi sto spendendo bene i miei soldi. Volendo si possono implementare ex ante dei parametri di valutazione specifici del coaching che non sono l’equivalente di quelli usati nelle risorse umane. Il processo di definizione è inverso a quello che solitamente sono abituate le aziende ovvero: dal determinare i parametri ai quali attenersi per avere i risultati, si determinano prima gli obiettivi desiderati e su questi si creano i parametri di valutazione. Va da sè che questo non è necessariamente compito del coach, anche se è bene che il coach segua il processo.

Non ultimo, il più delle volte, l’intervento del Coach da vantaggi che prima non erano neanche stati preventivati aggiungendo un plus, spesso notevole, al suo intervento. Il cliente è più soddisfatto di quello che pensava inizialmente di poter essere.

Detto ciò, capisco in modo molto profondo che l’articolo non può essere esaustivo. Molti di voi potranno dire che ci sono un “sacco di tipi di Coach” e posso solo dare ragione a chi mi dice ciò. Ahimè, sicuramente questo proliferare di nomi più o meno creativi genera confusione. Da notare che questa situazione è meno evidente nell’ambito business.

Cerco di accendere una motivazione. Tornando indietro negli anni ’80, che hanno visto nascere questa professione negli USA nel settore   sportivo/forma fisica per come intesa oggi, da allora il campo in cui opera il Coach si è espanso: sempre più si ha una visone olistica della persona. Uso volutamente questo termine volendone recuperarne il significato pieno: l’insieme delle parti che compongono un sistema complesso, quindi l’uomo per esempio, è un risultato maggiore delle singole parti sommate. Il tutto è più della somma dei propri componenti. Questo significa che nel processo di coaching hanno avuto sempre più importanza alcune aree personali: le sensazioni, la spiritualità, l’ecologia del benessere, bilanciamento tra vita e lavoro, e via dicendo. Con la stessa sicurezza di Caronte per il Sommo Vate, il Coach sa farvi attraversare le acque difficili di questi ambiti. E sono certo che in un’era dove meditazione, concetti Zen ed ipnosi entrano in azienda, troverò molti colleghi confermarmi che anche nel Business, le cose stanno cambiando. Ma è certo: il coach è allineato necessariamente al contesto sociale.

Fatto vostro questo concetto tenete in considerazione che il Coach non è necessariamente un esperto del vostro settore, o di una parte della vostra vita che siano o i sentimenti, o il lavoro, o il benessere fisico o quello finanziario.

.

il coach è un esperto del processo per il raggiungimento efficace ed efficiente delle vostre mete. Questa è la sua competenza.

.

Per cui quando leggo Money Coach? Ma buon dio, permettetemi, ma quante (Money)coaching ho fatto prima di leggere questo termine sulla gestione della libertà finanziaria? Non le ho contate tutte.

DietCoach (o similari)? Idem.

Oppure il LoveCoach. No questa è incredibile. E’ come se gli innamorati, fino a prima che nascesse il LOVECOACH, per problemi di relazioni, potessero avere solo la scelta più creativa del miglior modo di ammazzarsi.

E potrei andare avanti per un sacco di altre definizioni più o meno simpatiche, ma veramente vuote. Ma perché succede? Semplicemente sono mode o esigenze di marketing e di nicchie di mercato, che spero diventino loculi e spariscano dalla vista di tutti nella maggior parte dei casi.  Ma capisco chi deve scegliere un Coach che è in difficoltà, per cui voglio dare una indicazione, anzi due per riuscire a districarsi tra questi marchettari, detti anche fuffacoach.

  • La prima è che ci possono essere situazioni nelle quali il rapporto è talmente qualificante che è naturale la risposta con un nome specifico legato al coach. Esempio nel coaching per accompagnare al parto, posso immaginare che una donna gravida si trovi meglio con una coach donna. Ecco un caso nel quale è accettabile un nome ad hoc. Diciamo che ad Financial Coach, come livello di accettazione del nome, da zero a dieci darei un cinque meno meno. E potremmo divertici a votare queste definizioni.
  • La seconda è che vi siano tecniche aggiuntive, oggettive e qualificanti apprese dal coach. Per esempio potrebbero essere percorsi con qualifica professionale di competenze approfondite, ed applicabili nel processo di coaching. Questo è una osservazione importante. Se per esempio avessi competenze di web designer non mi potrei definire web Coach, perchè non implementabile nel processo di coaching, fosse solo per il fatto che in tal caso venderei competenza e farei in prima persona delle azioni per il raggiungimento dell’obiettivo. Agire che non rientra nel processo di coaching. (se vuoi sapere con una telefonata senza impegno come agisce un coach richiedi un contatto compilando la richiesta QUI)

A questo punto avete tutto quello che vi serve per scegliere il Coach! Procedete prima alla scelta di alcuni Coach che vi “acchiappano” senza considerare i prezzi (Quanto costa un Coach?). Informatevi. Poi fate un confronto se avete differenze sostanziali nelle tariffe. Contattate il Coach anche solo telefonicamente e credetemi, sfronderete di molto la vostra scelta iniziale. Poi incontratela/lo: sono certo che ancora prima di entrare nello studio avrete già come la sensazione di essere al posto giusto.

Buona vita anime eternaute, grazie al vostro Coach!

Alfredo Maria Molgora

LIFE PROFESSIONAL BUSINESS COACH – IPNOCOUNSELOR
TRAINER – MASTER PNL E PNL Q.I.E.

ECCO A TE D.O.I.T.! COACHING TOOL CHE RISOLVE PROBLEMI CON LA CREATIVITA’ DEL TEAM

Strutturato per un problemsolving creativo, puoi usarlo individualmente o in gruppo, ed anche in  self empowerment tutte le volte che ti serve aumentare la creatività del tuo Team.

Noi lo rendiamo ancora più prezioso nei nostri corsi con tecniche altamente produttive e fortemente innovative votate al risultato: qualunque sia il il problema da affrontare. (i corsi https://goo.gl/W2w5Tz)
Professionista od imprenditore, CEO o dipendente, mamma o amico, moglie o marito, SEI UNA PERSONA, ED E’ SU CIO’ CHE DEVI OPERARE PER IL TUO MIGLIORAMENTO!
COME FUNZIONA? Il link al tool lo trovi in fondo all’abstract.
 
Per qualsiasi livello di intervento #aziendale, #personale, di #miglioramento relazionale la capacità di acquisire lo #statodipresenza piuttosto che l’utilizzo di pratiche #autoipnotiche, potentissime e strabilianti nei risultati, ad oggi non possono non rientrare nelle conoscenze base di chiunque di noi.
Poi che tu lo faccia in un modo o in un altro… BASTA TU LO FACCIA: DO IT quindi! 😂😂😂
Leggi l’articolo completo DOVE TROVI IL TOOL, te lo consiglio fortemente! 😀 https://goo.gl/jQMdES
.

Pochi la conoscono, molti la criticano, tutti la vogliono: è la P.N.L. Q.I.E.

La PNL è pratica. È un insieme di modelli, abilità e tecniche per pensare e agire efficacemente nel mondo. Negli ultimi 40 anni le scoperte nel funzionamento del comportamento umano si sono allargate, non solo filosoficamente, ma anche praticamente con metodologie quali la quantistica, l’ipnosi, il concetti di energia, ecc. Ho quindi pensato ad un corso che possa trasmettere in modo esperienziale questo nuovo fantastico mondo. Questo obiettivo era così scoraggiante, data la “ovvia ovvietà” della PNL, che nessuno di noi era preparato ad affrontarlo da solo. Combinando le nostre risorse ci siamo dati il coraggio di farlo. Fino a che punto siamo riusciti con il progetto PNL Q.I.E. dipende dal fatto che sia utile per tutti.

Compila il seguente modulo per richiedere un preventivo o porre delle domande. Sarà nostra premura rispondere entro le 24 ore.

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Giorni e orari disponibili per essere contattato/a
MattinoPomeriggio

Motivazioni della richiesta

Questo sito è contro lo spam. Cliccando sul pulsante “Invia la richiesta” invierai i Tuoi dati alla nostra segreteria dove verranno custoditi nel pieno rispetto della vigente normativa sulla Privacy e utilizzati esclusivamente per lo scambio di informazioni tra Te e IpnoCoach. Per nessun motivo i Tuoi dati verranno ceduti a terzi.

Lo scopo della PNL Q.I.E. è essere utile, aumentare la scelta e migliorare la qualità della vita.Le domande più importanti da porre su essa sono:
‘È utile? Funziona?’ Scopri cosa è utile e cosa funziona provandolo. Più importante ancora e scoprire quanto più di quello che non pensi di poter essere, tu possa esserlo e tenere ciò di riferimento fino a diventarlo. Questo è lo spirito della PNL Q.I.E.

Ora, se vuoi salire di livello, osa!

Per conoscere il calendario e le integrazioni di un processo già inizialmente potente, contattaci! Clicca Coach4you & Re.Al. Coaching e riceverai in omaggio la guida degli 8 punti per aumentare l’autostima e la fiducia in Te!

Il pensiero positivo di Emile Couè unito all’auto-ipnosi: uno strumento potentissimo che puoi gestire autonomamente per il tuo cambiamento.

BUONGIORNO A tutti voi carissimi lettori!

Emile Couè

È venuto il momento di fare il punto sul tanto osannato e al tempo stesso vituperato, pensiero positivo. Il 90% delle persone lo vivono di provenienza americana. Non esiste cosa più falsa. Questo unito ad alcuni preconcetti ha creato non poche difficoltà per una giusta comprensione del metodo che ha i suoi lati positivi e soprattutto basi scientifiche.

Iniziamo a sfatare la prima convinzione sbagliata:  il pensiero positivo nasce in Europa circa all’inizio del 1900, grazie a un farmacista francese:  Emile Couè.  Devo dire che la spiegazione della pur famosa Wikipedia è veramente scarsissima.

Il fatto è che la maggior parte delle persone non hai idea cosa ci sia dietro la ripetizione Leggi tutto

Al riguardo del mio logo, ho il piacere di ospitare nel mio blog Emanuela Gobbo, astrologa professionista, una persona profonda e che fa del divenire personale, suo e degli altri. una motivo di vita. Una professionista che fa la differenza nella qualità della vita di chiunque incontra. Leggete con attenzione e passeremo assieme momenti piacevoli superando le frontiere di un processo di coaching sterile perché non sia solo fine a sè stesso.

Come in alto così in basso, ci sono forze che agiscono, a prescindere dal fatto che si conoscano

Oggi sappiamo che lʼuomo, come corpo, è composto da quattro elementi: Carbonio, Idrogeno, Ossigeno e Azoto.

Gli antichi non potevano saperlo, ma avevano individuato quattro principi: Terra, Acqua, Aria e Fuoco, che nel logo sono raffigurati dai quattro colori.

E, come la testa domina sui quattro arti, così lo Spirito domina sui quattro Elementi.

Ed ecco che il Pentalfa rappresenta lʼUomo che agisce e si realizza nella Materia, ma la cui Essenza è nel mondo dello Spirito. Un percorso possibile per arrivare alla propria essenza, sono i corsi R.e.A.l Coaching e Coach4You: clicca qui

Ma come agisce lʼUomo nel mondo della materia, senza dimenticare la sua Origine? Attraverso quelle che sono chiamate le Cause Seconde e che possono essere rappresentate anche nei Pianeti.

Ogni Elemento che vediamo nei quattro colori del Pentalfa esprime delle qualità: la Terra il Secca e il Freddo, lʼAcqua il Freddo e lʼUmido, lʼAria lʼUmido e il Caldo, il Fuoco il Caldo e il Secco.

Per poter usare una forza, però, è necessario conoscerla. Una forza, un Pianeta, è. Agisce sia che ne siamo consapevoli, sia che lo ignoriamo. La consapevolezza, però, ci aiuta a dirigere questa forza. I conflitti nascono quando tendiamo di andare contro una forza che, semplicemente, è. La consapevolezza e il processo guidati con metodologie di Coaching e Ipnotiche, potenzia il cammino per velocità e sedimentazione dei risultati.

Al centro del corpo dellʼUomo rappresentato nel Pentalfa vediamo i simboli dei due Luminari, il Sole e la Luna. Distribuite nella circonferenza: Marte, Venere, Giove, Mercurio e Saturno.

Andiamoli a conoscere per consapevolizzare la loro energia e qualità da utilizzare quotidianamente ed in modo pratico. Leggi tutto

Password Reset
Please enter your e-mail address. You will receive a new password via e-mail.